Sono molti quelli che si domandano se l’acqua frizzante fa male al nostro organismo o se si tratta soltanto di una diceria. Con questo articolo cercheremo di rispondere ai vostri dubbi sulla questione. L'acqua frizzante fa male

Specialmente in estate, quindi con le alte temperature, l’acqua con le bollicine diventa un must. Molti infatti la scelgono per dissetarsi e spesso è presente sulle nostre tavole anche nella restante parte dell’anno.

Approfondimenti:

Ma cos’è di fatto questa particolare acqua che solletica il palato? Semplicemente un’acqua minerale ricca di anidride carbonica: a volte le sue bollicine sono naturali (nel caso in cui l’acqua effervescente sgorga dalle sorgenti), altre la caratteristica peculiare nasce artificialmente. In ogni caso, così come quella naturale, essa è priva di calorie.
   ATTENZIONE: SE COMPRI SU AMAZON, LA SPESA TI ARRIVA A CASA E CI RISPARMI PURE. CLICCA QUI PER FARE LA SPESA COMODAMENTE DA CASA 
Consigli sulla scelta dell’acqua 
Al di là delle sue proprietà, l’acqua frizzante fa male?

La risposta dovrebbe essere un “nì”, ovvero un “no” con un “ma”. Nel senso che può essere tranquillamente bevuta, ma facendo attenzione se si soffre di particolari disturbi.

Come prima cosa, elenchiamo gli effetti benefici che quest’acqua può avere, ovvero:

  • aiuta chi ha problemi legati alla digestione, in quanto concorre di poco la produzione nello stomaco dell’acido cloridrico
  • favorisce la creazione dei succhi gastrici se viene consumata durante i pasti principali (pranzo o cena)
  • stimola i recettori del gusto, dandoci l’impressione di un maggiore dissetamento
  • se bevuta prima dei pasti, dilata le pareti dello stomaco, quindi potrebbe ridurre il senso di fame

Se da un lato produce effetti positivi, dall’altro il risvolto della medaglia è piuttosto proficuo:

  • l’anidride carbonica presente nel liquido può rovinare lo smalto dei denti. Infatti i dentisti consigliano di assumerla soltanto durante i pasti e preferibilmente con una cannuccia
  • è una cattiva alleata della linea, infatti la presenza di un quantitativo maggiore di sali minerali potrebbe aumentare la ritenzione idrica e l’insorgere di quella che comunemente viene chiamata pelle a buccia d’arancia o cellulite
  • le bollicine gonfiano lo stomaco, allontanando la tanto amata pancia piatta e favorendo la flautolenza e il dolore addominale
  • è altamente sconsigliata a chi soffre di patologie intestinali, come gastrite, reflusso gastroesofageo e ulcere
  • è da evitare per chi deve seguire una dieta povera di sodio, in quanto la maggior parte delle acque in commercio sono ricche di sale

Approfondimenti:

Ora che avete scoperto che l’acqua frizzante fa male solo nel caso in cui si abbiano particolari problemi legati all’intestino o alla ritenzione idrica, potete berne a sufficienza se siete indenni.