L’acqua fa dimagrire davvero o è solo una diceria? In questo articolo cercheremo di scoprirlo insieme.

L'acqua fa dimagrire

Se non volessimo entrare nel dettaglio, dovremmo rispondere con un secco “no” a questa domanda; nonostante medici, nutrizionisti e dietologi all’unisono consigliano di bere molto per un’alimentazione corretta.

Questo perché l’acqua non apporta calorie, ma nemmeno ha la proprietà di accelerare il metabolismo del nostro corpo; caratteristiche che invece hanno alimenti come caffé o the.

Approfondimenti:

L’acqua fa dimagrire, certo

Non in senso assoluto, ma naturalmente può aiutare la nostra perdita di peso o il mantenimento dello stesso. Il consiglio è quello di bere spesso: infatti se il nostro organismo ha bisogno di un tot di liquidi (raccomandano almeno 1,5 litri al giorno), sarebbe opportuno dilazionare la quantità nell’arco delle 24 ore.
   ATTENZIONE: SE COMPRI SU AMAZON, LA SPESA TI ARRIVA A CASA E CI RISPARMI PURE. CLICCA QUI PER FARE LA SPESA COMODAMENTE DA CASA 
Consigli sulla scelta dell’acqua 

Poco e spesso, quindi, diluendo l’assunzione durante tutta la giornata così da mantenere attiva l’azione benefica che l’acqua svolge sul metabolismo, avendo essa una durata molto breve (si parla di 30/60 minuti al massimo).

Ma facciamo un esempio pratico: bevendo mezzo litro di acqua a temperatura ambiente (circa 22 gradi), si aumenta il tasso metabolico almeno del 30%, anche se le calorie inizieranno a bruciare soltanto dopo 40 minuti dall’assunzione, cioè quando il liquido bevuto avrà raggiunto la temperatura di 37 gradi.

Questo riscaldamento comporta nelle donne un aiuto per bruciare i carboidrati assunti, mentre negli uomini brucia i grassi.

Inoltre, l’acqua è un ottimo alleato della vostra dieta in quanto aiuta notevolmente a depurare il nostro organismo, eliminando scorie e tossine e, soprattutto, combatte e previene la ritenzione idrica, che dà vita agli inestetismi della cellulite così odiati dalle donne.

Da sottolineare che le persone obese contengono nel loro corpo meno acqua di quelle magre e che gli sportivi possono vedersi diminuire il loro metabolismo, in caso di carenza di acqua (catabolismo muscolare). Vien da sé che il dissetarsi è un sostegno imprescindibile per il nostro corpo.

Ovviamente queste mie parole trovano riscontro in numerosi in diversi studi scientifici. Citiamone alcuni:

  • l’effetto dell’acqua sul metabolismo è stato pubblicato su The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, in Germania nel 2003. I ricercatori hanno sottolineato come il metabolismo iniziava ad aumentare dopo 10 minuti dall’abbeveramento e culminava, come già accennato, dopo 40 minuti.
  • Nel 2011 un’équipe di ricercatori israeliani hanno studiato come, nei bambini sovrappeso che vanno dagli 8 agli 11 anni, un aumento medio del metabolismo del 25%, dopo aver bevuto acqua fredda (4 gradi), a partire da 24 minuti dopo l’ingerimento e ne durava circa 40.

 

  • nel 2010 lo studio condotto da Brenda Davy, docente di Nutrizione umana presso il College of Agriculture and Life Sciences del Virginia Tech ( a Blacksburg, in Virginia) e pubblicato sulla rivista scientifica “Obesity”, ha riscontrato le proprietà benefiche dell’acqua in un gruppo di 50 persone circa che seguiva una dieta ipocalorica.

Infatti la metà alla quale era stato consigliato di bere due bicchieri prima di colazione, pranzo e cena, ha perso in media oltre 2 kg in più rispetto alla metà che beveva dopo o durante i pasti.

Approfondimenti:

In conclusione, l’acqua fa dimagrire? Sì, può essere un valido aiuto nella perdita di peso tenendo sempre conto delle “regole” generali:

  • bere 8/10 bicchieri al giorno, preferibilmente prima dei pasti
  • mangiare tanta frutta e verdura, quindi cibi ricchi di liquidi