Da diversi anni è sempre più presente sulle nostre tavole, ecco perché ci domandiamo se l‘acqua frizzante fa ingrassare o meno. Gonfia lo stomaco? Fa venire la cellulite? Ecco una guida su tutto quello che c’è sa sapere in merito.L'acqua frizzante fa ingrassare? Tutta la verità

E’ opinione comune che le bevande gassate facciano gonfiare e/o ingrassare. In parte è anche vero, ma dipende ovviamente da cosa si mette nel bicchiere. Perché in quelle bevande che normalmente sono sconsigliate  come Coca Cola, aranciata, gassosa e via dicendo, non è l’aggiunta di anidride carbonica a fare male, bensì l’abnorme quantità di zuccheri presenti.
   ATTENZIONE: SE COMPRI SU AMAZON, LA SPESA TI ARRIVA A CASA E CI RISPARMI PURE. CLICCA QUI PER FARE LA SPESA COMODAMENTE DA CASA 
Consigli sulla scelta dell’acqua 

Approfondimenti:

E’ quindi logico che l’acqua frizzante abbia le stesse caratteristiche intrinseche di quella naturale, con la sola aggiunta di anidride carbonica. Brevemente ci viene spiegato nel dettaglio da Petra Schrott ( la responsabile marketing di una nota azienda del settore, la Sodastream):

“Non ci sono studi scientifici che abbiano mai provato effetti negativi dell’acqua addizionata con anidride carbonica. L’acqua gasata ha le medesime proprietà di quella naturale, perché è la stessa acqua, solo con l’aggiunta dell’anidride carbonica alimentare. Le differenze dipendono, semmai, dalla fonte da cui proviene, che può essere più o meno ricca di minerali e determinare un sapore più delicato e leggero o più duro. La scelta di consumare un tipo o l’altro è solo una questione di gusti e di abitudini“.

L’acqua frizzante fa ingrassare o è solo una diceria?

Si tratta, appunto, di una bufala. Anzi, l’effervescenza delle bollicine svolgono la funzione contraria: il gas presente, infatti, aumenta la pressione in grado di svuotare lo stomaco e il passaggio nell’intestino del cibo.

In sostanza, dopo aver bevuto una grossa quantità di liquido con aggiunta di anidride carbonica, abbiamo la sensazione di gonfiore addominale. E’ una sensazione normale dovuta ai gas ingeriti, ma di fatto breve e transitoria. La decompressione del gas, così come accennato sopra, ci garantisce un addome meno gonfio.

Inoltre, da non sottovalutare, l’acqua gasata così come quella naturale è completamente priva di calorie. E’ quindi una bevanda di fatto dietetica e che non ostacola in alcun modo, ad esempio, una dieta dimagrante o di consolidamento del peso.

Tra le proprietà benefiche dell’acqua con le bolle, ve ne sono diversi dimostrati da due studi importanti:

  1. dal Consiglio Superiore delle Ricerche Scientifiche di Madrid, secondo cui bere almeno un litro di acqua frizzante al giorno contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo presenti nel sangue in modo significativo. Si parla, infatti, di – 15% di colesterolo “cattivo” LDL;
  2. dall‘Università di Osaka e dall’Università Federico II di Napoli, si evince che se assunta a digiuno favorisce il senso di sazietà e può “tamponare” l’acidità gastrica.

Un consiglio, però, riguarda in particolare chi soffre di disturbi legati al reflusso gastroesofageo, in quanto le bollicine potrebbero accentuare l’acidità e il bruciore di stomaco. Occorre quindi berla in quantità moderate e non abusarne.

Approfondimenti:

In conclusione, quando ci chiedono perché la beviamo anche se siamo a dieta visto che l’acqua frizzante fa ingrassare, possiamo rispondere con un bel sorriso e invitando la persona interessata a leggere questo articolo!