Acqua Boario – caratteristiche, opinioni e prezzo

L’acqua Boario è un’acqua italiana disponibile in versione minerale e medio minerale. Legata al marchio Ferrarelle, quest’acqua sgorga nella suggestiva zona delle Terme di Boario, in Valcamonica, una zona della Lombardia stupenda e ricca di storia, dove è possibile perdersi tra suggestivi parchi naturali e ammirare le incisioni rupestri. Si contraddistingue per l’alto contenuto di calcio e per la presenza di solfati.

Acqua Boario – per chi è adatta

Acqua caratterizzata da un ottimo contenuto di calcio, è ideale per chi vuole migliorare la salute delle ossa. Chi ha più di 40 anni può integrarla nella dieta quotidiana per prevenire patologie come l’osteoporosi. Povera di sodio e ricca di magnesio, è ottima per chi vuole dimagrire in maniera naturale eliminando i gonfiori ed efficace e per chi punta a rilassare i muscoli e a regolarizzare il battito cardiaco. Gli ultimi due effetti si concretizzano grazie al magnesio, un minerale essenziale per la nostra salute!

Nel tempo è diventata famosa anche per la sua azione depurativa e rigenerante, oltre che per l’efficacia nel trattamento della cistite, dei calcoli renali e della ritenzione idrica, una delle principali cause della cellulite. Quest’acqua calcica è consigliata anche in un periodo delicato come la menopausa. In generale si consiglia di scegliere la versione naturale, in quanto la gasatura può rendere difficile l’assimilazione del calcio.

Provenienza e storia

L’acqua Boario è una delle acque provenienti dalle fonti dell’omonima stazione termale situata in Valcamonica. La storia della stazione termale inizia nel ‘700, con la costruzione del Casinò Boario. Il luogo era particolarmente noto nella zona in quanto vi si somministravano, per motivi curativi, delle acque a base di magnesio.

Nel XIX secolo il Casinò Boario divenne un piacevole luogo di ritrovo per l’alta borghesia lombarda. Il successo delle acque della fonte Boario ha davvero attraversato i secoli, diventando protagonista di spot pubblicitari entrati nella storia.

Oggi le terme Boario sono una delle risorse più importanti della Lombardia e dell’Italia intera. Per valorizzare al meglio questo patrimonio straordinario, nel 2008 è stato intrapreso un processi di restauro dedicato sia alla modernizzazione della struttura, sia alla conservazione delle sue fantastiche caratteristiche architettoniche.

Oggi il luogo di origine di quella che è una delle acque calciche più apprezzate è un centro benessere moderno ma attento alla tradizione, che valorizza al massimo l’importante storia che ha alle spalle e, soprattutto, i benefici delle acque provenienti dalle sue fonti.

Caratteristiche chimico – fisiche

Temperatura (°C): n.d.

Concentrazione ioni idrogeno: 7,4

Residuo fisso a 180°C (mg/l): 606

Conduttività a 25°C (µS/cm): 814

Durezza (°F): n.d.

Anidride carbonica libera (mg/l): 26

Ossigeno disciolto (mg/l): n.d.

Ossidabilità (mg/l): n.d.

Sostanze disciolte in un litro d’acqua (espresse in mg)

Calcio (Ca++): 131

Magnesio (Mg++): 40

Sodio (Na+): 5

Potassio (K+): 2

Bicarbonato (HCO3-): 303

Solfato (SO4–): 240

Cloruro (Cl-): 4

Nitrato (NO3-): 6

Fluoruro (F-): 0,4

Litio (Li+): n.d.

Stronzio (Sr++): n.d.

Nitriti (NO2-): n.d.

Ammonio (NH4+): n.d.

Ioduro (I-): n.d.

Bromuro (Br-): n.d.

Silice (SiO2): 11

Idrogeno Solforato : n.d.

Grado solfidrometrico (H2S): n.d.

Ora, finita la lettura della scheda, non resta che provare l’acqua Boario, perfetta per chi vuole migliorare l’apporto di calcio!

Leave a Reply